Bikaner, Rajasthan.

Bikaner è una città del Rajasthan, India, situata nel mezzo  del deserto del Thar. E’ una bellisima città, spesso ingiustamente esclusa dalla maggior parte dei circuiti turistici. Se si compie un viaggio da quelle parti andarci è davvero consigliabile. Troverete pochissimi stranieri, forse qualche francese in visita al Forte appena fuori dal centro e al tempio di Karni Mata situato una trentina di chilometri a sud dell’abitato. L’atmosfera non ha eguali. Per capire qualcosa dell’India dovrete immegervi nell’atmosfera della città vecchia. Prendete un tuc tuc davanti al Forte e fatevici portare. Meglio ancora soggiornare all’hotel Banhwar Niwas, situtato nella zona vecchia , il posto giusto per godere davvero della città . http://www.bhanwarniwas.com
E’ un palazzo risalente agli inizi del ‘900, riportato al suo originale splendore da un sapiente restuato conservativo ed è un mix gradevolisimo di architettura europea e indiana. La strada per arrivarci è molto stretta, per cui vi conviene perendere un tuc tuc o un’auto piccola ( l’hotel potrà concordare con voi un punto di raccolta del vostro bagaglio e condurvi in hotel, di solito il luogo dell’appuntamento è il Forte).  Dall’esterno non vi sembrerà un gran che, ma aspettate di essere dentro! L’atmosfera è quella dei fasti delle grandi occasioni e per un paio di notti potrete immaginarvi nelle veste di un Maharaja. Le camere sono enormi, tutte con mobili d’epoca e bagno privato dotato di tutti in confort. La cena è servita nel grande salone delle feste ed è principalmente vegetariana e deliziosa. Godetevi l’atmosfera suggestiva prendendovi un thè ( un  buonisimo “chai” con spezie e latte ) nel cortile del palazzo. E poi uscite fuori a scoprire l’India. Quella vera, non quella dei depliant turistici. Se siete interessati all’arte e alle miniature di  scuola Moghul, appena fuori dall’hotel, sulla sinistra, troverete un piccolo negozio gestito da Samir e dal padre, entrambi pittori e miniaturisti. Per la visita guidata al Forte chiedete di Tony, la miglior guida turistica di Bikaner ed una delle migliori del Paese. Italiano  impeccabile e grande cultura.

Annunci

About gianpa59

L'ultima frase, dice l'attore, sarebbe forse stata detta prima del silenzio. . Si sarebbe riferita all'emozione che si prova a volte nel riconoscere ciò che non si conosce ancora, all'impaccio in cui ci si trova nel non poter esprimere questo impaccio a causa della sproporzione delle parole,della loro povertà davanti all'enormità del dolore In fondo al teatro, dice l'attore, ci sarebbe stato un muro di colore blu.Questo muro chiudeva la scena. Massiccio, esposto a ponente, di fronte al mare. Questo muro era per definizione indistruttibile, benché fosse battuto, giorno e notte, dal vento del mare, e subisse in pieno l'infuriare delle più violente burrasche.L'attore dice che il teatro era stato costruito intorno all'idea di questo muro e del mare, affinché il rumore del mare, vicino o lontano, fosse sempre presente nel teatro. Quando non c'era vento, era attutito dallo spessore del muro, ma lo si avvertiva sempre, al ritmo pacato del mare. Non ci si sbagliava mai sulla sua natura. Quando c'era burrasca, certe notti, si sentiva chiaramente l'assalto delle onde contro il muro della camera. E il loro frangersi attraverso le parole Marguerite Duras

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Macondo

Cosa faremo quando la bellezza non potrà più sostenere il dolore?

Poesia in Rete

I "Miei" Poeti Amati

poesiaoggi

POETICHE VARIE, RIFLESSIONI ED EVENTUALI ...

i discutibili

perpetual beta

Viaggi e Baci

di viaggi, di libri e altre passioni

Mireyatravel

Meraviglie del mondo

Odio l'umanità (ma magari tra un po' mi passa...)

Tutte le azioni ed i comportamenti che non sopportiamo della popolazione del nostro "Bel Paese"

I Viaggi dei Rospi

Ero una single convinta, poi ho trovato un Rospo e abbiamo fatto le valige insieme...ora viaggiamo in quattro! Blog di Viaggi e Avventure nel mondo di una famiglia con bebè e quadrupede al seguito

Notes of Nomads

Crossing Cultures, Pushing Boundaries

asiabusinesstraveller

sharing emotions and thoughts

In viaggio per il mondo: istruzioni per l'uso

Just another WordPress.com weblog

valeriu dg barbu

©valeriu barbu

MACELLERIA MARLEO

Per la beatitudine soltanto.

Solvitur ambulando

percorsi e soluzioni

Hopeandloveislife. Il segreto della vita

Non mi piace essere assorbita dalla mentalità del mondo. Ci sono, ma amo fermarmi e assaporare la Vita, attimo per attimo, con le sue gioie e i suoi dolori. E' un dono di Dio e come tale non va sprecata. Amo colui che mi ama da sempre e per sempre. Dio

TDK TRAVEL & TOURS

The profesional travel consultant

Jessica Korteman

Dedicated to all things travel, Notes of Nomads is your go-to travel guide for real on-the-ground accounts, tips, advice, reviews and photography.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: