Archive | giugno 2016

Il corpo – Osservatorio privato

pozzanghera

 

Per anni ho lottato con l’immagine che lo specchio mi rimandava del mio corpo. Da ragazzo ero molto magro, allampanato, per certi versi quasi emaciato. Il naso un po’ adunco, le bracccia lunghe, le gambe come quelle di un capriolo, secche e magrissime. La mia vita era segnata da questa piccola difficoltà, non farmi assolutamente notare nell’abito per non attirare l’attenzione  sul fatto che fossi magrissimo. Facevo in modo che la gente notasse l’uniformità dell’abito, e non la ragione . Vestivo come capitava, preferibilmente con gli stessi abiti. Non mi sono mai curato della moda. Fosse per me i negozi di abbigliamento sarebbero falliti da un pezzo. Per non parlare degli stilisti e di tutto quel mondo che gira  attorno ad essi. Ci tengo ad essere in ordine, ma curo pochissimo il mio abbigliamento, il mio look, come si dice oggi. Di solito  indosso le stesse cose, per  anni. Le uso finchè non si usurano, finchè le posso indossare senza sembrare indecente. Non mi è mai importato nulla degli abiti. E così ho sempre dato pochissima importanza all’estetica del corpo. La nostra generezione era quella che si voleva distinguere per altro che non fosse la prestanza fisica o gli abiti.

Non noto mai l’abbigliamento degli altri, da sempre. Sono altre le cose che mi colpiscono: gli occhi, le mani, certi atteggiamenti e soprattutto le parole, quando queste corrispondono alle emozioni e a un  bel cervello. Gli abiti non li guardo mai.

Mi capita spesso di vedere in giro ragazzi e ragazze con una vera e propria ossessione per il corpo. Un po’ li invidio. Non nego che forse piacerebbe anche a me avere un corpo tonico e muscoloso invece che quello di un ultra cinquantenne un po’ rigido e spigoloso. Ma devo dire che invidio più che altro i loro vent’anni, non tanto il loro corpo.

Ho provato in passato con la palestra, ma è qualcosa che non mi diverte affatto e allora preferisco dedicarmi ad altro. Quando dico che mi piacerebbe farmi i muscoli lo affermo con la stessa convizione con cui mi piacerebbe alzarmi al mattino ed essere capace di suonare mirabilmente il violino e il pianoforte. Qualcosa che vorrei apprendere per induzione e senza sforzo alcuno.
A volte mi capita d’imbattermi in qualche uomo veramente elgante, quegli uomini  dall’eleganza casuale e piacevole, quell’eleganza non costruita, ma sciolta, naturale e spontanea. E allora mi dispiace un po’ di essere come sono. Ma il dispiacere, in fondo, dura un attimo. Resto sempre stupito e muto davanti all’eleganza forzatamente costruita di un corpo, maschile o femminile che sia. Immagino tutto il lavoro immane e lo sforzo e la fatica che quelle persone devono fare per apparire in qualche modo.

A che serve avere un corpo muscoloso se non lo si usa per qualcosa, per qualche lavoro che richieda  uso dei muscoli e prestanza fisica?

Posseggo delle vecchie foto dei miei genitori e della gente di quella generazione. Loro erano sì eleganti nei loro poveri abiti. Snelli e naturalmente forgiati  dai lavori manuali, possedavano corpi la cui muscolatura seguiva la linea delle loro vite e non era mai qualcosa di artificioso e banale.

Dopo, molto dopo, è venuto il desiderio insopportabile di apparire ad ogni costo bellissimi. E per sempre.

 

 

Macondo

«La Bellezza non può essere interrogata: regna per diritto divino»

Poesia in Rete

I "Miei" Poeti Amati

poesiaoggi

POETICHE VARIE, RIFLESSIONI ED EVENTUALI ...

i discutibili

perpetual beta

Viaggi e Baci

di viaggi, di libri e altre passioni

Mireyatravel

Meraviglie del mondo

Odio l'umanità (ma magari tra un po' mi passa...)

Tutte le azioni ed i comportamenti che non sopportiamo della popolazione del nostro "Bel Paese"

I Viaggi dei Rospi

Ero una single convinta, poi ho trovato un Rospo e abbiamo fatto le valige insieme...ora viaggiamo in quattro! Blog di Viaggi e Avventure nel mondo di una famiglia con bebè e quadrupede al seguito

asiabusinesstraveller

sharing emotions and thoughts

In viaggio per il mondo: istruzioni per l'uso

Just another WordPress.com weblog

valeriu dg barbu

© valeriu barbu

MACELLERIA MARLEO

Per la beatitudine soltanto.

Solvitur ambulando

percorsi e soluzioni

Hopeandloveislife. Il segreto della vita

Non mi piace essere assorbita dalla mentalità del mondo. Ci sono, ma amo fermarmi e assaporare la Vita, attimo per attimo, con le sue gioie e i suoi dolori. E' un dono di Dio e come tale non va sprecata. Amo colui che mi ama da sempre e per sempre. Dio

TDK TRAVEL & TOURS

The profesional travel consultant

Jessica Korteman

Dedicated to all things travel, Notes of Nomads is your go-to travel guide for real on-the-ground accounts, tips, advice, reviews and photography.